AVVERTENZE

  

Le informazioni contenute nel presente sito web derivano da un’accurata selezione di fonti considerate da CA Indosuez Wealth (Italy) S.p.A. (di seguito “la Banca”) ragionevolmente attendibili, corrette ed attuali. Tuttavia la Banca non ne garantisce l’accuratezza o la completezza e nulla in questo sito web fornisce questa garanzia. La Banca non si assume pertanto responsabilità per i danni derivanti dall’uso di informazioni contenute in questo sito web.

I contenuti del presente sito web sono di proprietà di CA Indosuez Wealth (Italy) S.p.A. e non possono essere modificati in qualsiasi modo, trasmessi o distribuiti senza preventiva approvazione scritta della Banca; solo CA Indosuez Wealth (Italy) S.p.A. ha facoltà di modificare in qualsiasi momento, a propria discrezione, i contenuti del presente sito web, senza alcun preavviso.

 I dati e le informazioni contenute nel presente sito web e le opinioni nello stesso espresse rivestono esclusivamente carattere informativo sui servizi prestati ed i prodotti offerti da CA Indosuez Wealth (Italy) S.p.A. e dalle altre società del gruppo e non hanno finalità di, né costituiscono in alcun modo, sollecitazione al pubblico risparmio, offerta, invito ad offrire, raccomandazione personalizzata riguardo ad una o più operazioni aventi ad oggetto un determinato strumento finanziario presentata come adatta, adeguata o appropriata al cliente o messaggio promozionale finalizzato all’acquisto, alla vendita o alla sottoscrizione dei predetti servizi e prodotti.

CA Indosuez Wealth (Italy) S.p.A. non si assume alcun tipo di responsabilità in relazione alle informazioni fornite da altri siti web ai quali ci si possa collegare attraverso il presente sito web. Qualsiasi raccomandazione od opinione espressa su tali altri siti web è di esclusiva responsabilità dei relativi titolari e non costituisce raccomandazione od opinione della Banca. L’eventuale possibilità di collegarsi ad altri siti web non rappresenta in alcun modo una raccomandazione o un’approvazione da parte della Banca del loro contenuto.

   

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE

     

In questa sezione sono contenuti i principali documenti di carattere informativo previsti dalla normativa sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari (Disposizioni di Vigilanza del 29 luglio 2009 “Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari finanziari. Correttezza delle relazioni tra intermediari e clienti”). Le disposizioni non si applicano ai servizi e alle attività di investimento definiti dal TUF e al collocamento di prodotti finanziari aventi finalità di investimento, quali: obbligazioni e altri titoli di debito, certificati di deposito ecc.

Guida, contengono informazioni chiare sui contratti di conto corrente e sul credito ai consumatori:

              

Fogli Informativi, contengono informazioni sulla Banca e sulle condizioni e caratteristiche dei servizi offerti:

           

Rilevazione dei Tassi di interesse Effettivi Globali Medi ai fini della legge sull’usura:

        

RECLAMI E RISOLUZIONI STRAGIUDIZIALI DELLE CONTROVERSIE

      

Per eventuali reclami il Cliente può rivolgersi al Responsabile Servizi Operativi della Banca inviando formale reclamo a:

   

Responsabile Affari Legali

CA Indosuez Wealth (Italy) S.p.A.
Piazza Cavour, 2 – 20121 Milano
Tel +39 02 722061 Fax +39 02 85465207-8
e-mail: info@ca-indosuez.it
PEC: ca-indosuez@legalmail.com

   

e, ove ne ricorrano i presupposti, agli organi per la risoluzione stragiudiziale delle controversie appositamente istituiti e di seguito indicati, seguendo le modalità contemplate nei relativi regolamenti.

Il reclamo – da inviarsi per iscritto, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento o in via telematica ai recapiti sopra indicati – deve chiaramente identificare gli estremi del ricorrente, i motivi del reclamo e la sottoscrizione del Cliente, anche laddove sia presentato da un rappresentante.

La Banca provvede ad evadere tempestivamente le richieste pervenute entro 30 giorni dalla data di ricezione del reclamo. La Banca deve rispondere al più tardi entro 15 giornate operative dalla ricezione del reclamo, se il reclamo è relativo alla prestazione di servizi di pagamento. Per i reclami aventi ad oggetto la prestazione di servizi e attività di investimento, la Banca provvede ad evadere eventuali reclami entro 60 giorni dalla data di ricezione degli stessi.

In caso di accoglimento del reclamo, la Banca indica nella propria risposta i tempi tecnici entro cui provvederà al relativo adempimento.

Se non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta in merito alla prestazione dei servizi bancari e finanziari, prima di ricorrere al giudice, il Cliente può ricorrere a:

   

Con riferimento alla prestazione dei servizi e attività di investimento il Cliente può ricorrere, invece, a:

    

Di seguito, si fornisce evidenza della principale documentazione di riferimento:

       

Rendiconto sull’attività di gestione dei reclami

Di seguito si fornisce il rendiconto dei reclami ricevuti, relativi a servizi bancari e finanziari, ed eventuali nostre misure correttive:

     

SISTEMA DI GARANZIA DEI DEPOSITI AI SENSI DEL D.LGS. 30 DEL 15 FEBBRAIO 2016 N. 30 - INFORMAZIONI DA FORNIRE AI DEPOSITANTI

    

Il 9 marzo 2016 è entrato in vigore il d.lgs. n. 30 del 15 febbraio 2016 (il "Decreto"), in attuazione della direttiva 2014/49/UE (c.d. "Deposit Guarantee Scheme Directive"). Il Decreto introduce, sulla scia di quanto previsto a livello comunitario, importanti innovazioni alla disciplina riguardante i fondi di garanzia dei depositi ridefinendo il perimetro dei depositi ammessi ed esclusi dalla garanzia e i termini di rimborso e imponendo, altresì, alle banche specifici obblighi di informativa in favore dei depositanti. CA Indosuez Wealth (Italy) S.p.A. aderisce al Fondo interbancario di tutela dei depositi (il "Fondo" o "FIDT"; consultabile sul sito www.fitd.it).

[1] Il FITD è un consorzio di diritto privato tra banche, ufficialmente riconosciuto dalla Banca d'Italia come sistema di garanzia dei depositi. L'adesione delle banche ai sistemi di garanzia dei depositi è obbligatoria per legge.

Il Fondo è titolato a rimborsare autonomamente ai clienti i crediti da questi vantabili nei confronti della banca nel caso in cui la stessa dovesse essere assoggettata alla procedura di liquidazione coatta amministrativa, relativamente ai fondi acquisiti con obbligo di restituzione, sotto forma di depositi o sotto altra forma (ad esempio, libretti, conti correnti, ecc.), all'emissione di assegni circolari e agli altri titoli di credito ad essi assimilabili. Il rimborso è limitato ad Euro 100.000,00 (centomila) per ciascun depositante e, ai fini del calcolo di tale limite:

  1. i depositi presso un conto di cui due o più soggetti sono titolari come partecipanti di un ente senza personalità giuridica sono trattati come se fossero effettuati da un unico depositante;
  2. in caso di conti cointestati, a ciascun depositante si applica il limite di legge per intero;
  3. si tiene conto della compensazione di eventuali debiti del depositante nei confronti della banca, se esigibili alla data in cui si producono gli effetti del provvedimento di liquidazione coatta amministrativa, nella misura in cui la compensazione è possibile a norma delle disposizioni di legge o di previsioni contrattuali applicabili.

         Sono esclusi dal rimborso:

  • i depositi i cui titolari, al momento dell'avvio della procedura di liquidazione coatta amministrativa, non risultano identificati ai sensi della disciplina in materia di antiriciclaggio;
  • i depositi derivanti da transazioni in relazione alle quali sia intervenuta una condanna definitiva per i reati di riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita. Resta fermo quanto previsto dall'articolo 648-quater del codice penale (confisca);
  • i depositi effettuati in nome e per conto proprio da banche, enti finanziari

          [2] Come definiti dall'articolo 4, paragrafo 1, punto 26), del regolamento (UE) n. 575/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 26 giugno 2013.

             , imprese di investimento, imprese di assicurazione, imprese di riassicurazione, organismi di investimento collettivo del risparmio, fondi pensione, nonché enti pubblici;

  • i fondi propri

         ; [3] Come definiti dall'articolo 4, paragrafo 1, punto 118), del regolamento (UE) n. 575/2013 del Parlamento europeo o del Consiglio del 26 giugno 2013.

  • le obbligazioni e i crediti derivanti da accettazioni, pagherò cambiari e operazioni in titoli.

         Il limite di Euro 100.000,00 per depositante non si applica, nei nove mesi successivi al loro accredito o al momento in cui divengono disponibili, ai depositi di persone fisiche aventi ad oggetto importi derivanti da:

  • divorzio, pensionamento, scioglimento del rapporto di lavoro, invalidità o morte;
  • il pagamento di prestazioni assicurative, di risarcimenti o di indennizzi in relazione a danni per fatti considerati dalla legge come reati contro la persona o per ingiusta detenzione;
  • operazioni relative al trasferimento o alla costituzione di diritti reali su unità immobiliari adibite ad abitazione.

         I clienti di CA Indosuez Wealth (Italy) S.p.A. possono consultare il "Modulo standard per le informazioni da fornire ai depositanti" di seguito allegato e richiedere in qualsiasi momento ulteriori informazioni al proprio Relationship Manager di riferimento.

        

Modulo riepilogativo

Ritorno in alto